I bambini e le regole (parte seconda)

gli opliti di Aristotele

masha-e-orsoÈ interessante osservare i bambini quando sono liberi di inventarsi un gioco. Inizieranno istintivamente a darsi delle regole. Sorprenderà constatare poi quanto siano attenti nell’applicarle e inflessibili nel punire ogni infrazione. Nessuna giuria è più severa di quella composta da bambini. Il rigore non è cosa da adulti. L’adulto deroga. Nel bambino c’è invece l’innata consapevolezza che la stabilità e la continuità di ogni attività dipendono strettamente dalla scrupolosa osservanza delle sue regole.

View original post 530 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...