Una sera di settembre

EssenzAmare

Una sdraia di legno con il tessuto blu notte, io lì seduta, a piedi nudi ma con addosso una giacca di cotone a maniche lunghe. Mi avvolge il fresco settembrino, si sentono i grilli cantare, in lontananza il frastuono delle auto che sfrecciano per chissà dove. Per il resto c’é silenzio. Mi sento al centro di questa quiete e vorrei che si vedessero le stelle in cielo per rendere perfetto questa mia parentesi serale. Invece, fra me e le stelle ci sono nuvole che portano pioggia. Ma si sta bene qui fuori, con questo libro di Pessoa sulle gambe. Con tutta questa sua inquietudine ed ironia che tenta di penetrarmi dentro, ma io mi oppongo ché d’inquietudine mi é bastata la mia

View original post

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...