LA ROSA ROSSA  🌹

I Fotolavori di Stephy

11143330_10207219852962615_7063994908853498269_o

Dov’era il viale lungo dei platani
correvo, le mani sui cancelli socchiusi
sulle rose.
Ne rubai una senza cautela, senza ingegno
per te che ne volevi di belle, innamorata
del nettare ubriaco del calice; le rosse
le preferivi come le labbra
le pittate, le pronunciate in cerca di baci.
Ma poi venne
La nostalgia degli anni d’infanzia, a quelle accese
sul tavolo le belle domeniche
e la piansi, rubina come il sangue sul dito
sul proibito.

Foto mia.
Parole di Massimo.

View original post

Toccare il fondo

Scrivere nel Mondo

Ripensavo a quella volta in cui ho toccato il fondo. Sia chiaro, non ho ucciso nessuno, non mi sono drogata, non sono andata in coma etilico, non ho tradito i miei amici. Molto peggio, ho tradito me stessa.
Ripensavo a quella volta in cui mia madre mi ha detto: “A questo punto non so se ci si può fidare di te”.
Ripensavo a quella volta in cui sono arrivata a compiere azioni che per altre persone potrebbero sembrare, non dico innocue, ma non degne di una vera e propria sensazione di schifo verso se stessi. A me, invece, quelle azioni sono sembrate così lontane da come ero, o da come pensavo di essere, che non mi capacitavo di averle fatte. Non mi capacitavo neanche del fatto che alcune di quelle azioni mi fossero piaciute. Mi sentivo coinvolta fisicamente e mentalmente da una persona diversa da quella che amavo, che amo…

View original post 1.063 altre parole